3 regole d’oro per lo sposo

L’attenzione durante il matrimonio è sempre rivolta alla sposa, al suo viso, alla sua acconciatura, ma non dimentichiamoci che lo sposo è il co-protagonista.

La scelta del vestito, degli accessori e la cura dell’aspetto sono elementi non trascurabili per rendere davvero speciale il proprio matrimonio.

Ecco 3 regole da seguire assolutamente:

Scegliere il vestito più adatto

Esistono diversi modelli di abiti da sposo, tra i più diffusi vi sono:

Tight

Il tight è un abito che si compone di 3 pezzi: giacca, nera o grigia, con un solo bottone, corta davanti e che dietro si divide in due code che arrivano fino al ginocchio, pantaloni grigi, di taglio dritto e senza risvolto, e gilet mono o doppiopetto, di colore grigio chiaro o beige tendente al giallo, da abbinare ad una camicia bianca e plastron oppure cravatta, rigorosamente grigi.

regole-per-lo-sposo-1

regole-per-lo-sposo-2

Il tight è da indossare ad una cerimonia che si svolge di mattina, perchè non va indossato oltre le 18, e con la sposa che ha un vestito lungo. È l’abito più elegante ed è adatto per le cerimonie solenni e formali. Se lo sposo indossa il tight, lo devono fare anche i testimoni e il padre.

Dandy

Lo sposo dandy sta spopolando a molti matrimoni. Il completo consiste in vestito in bianco o in tinte forti, pantaloni stretti senza risvolto e giacca corta.

Questo stile è consigliato se la sposa ha un abito corto e se il contesto del matrimonio non è troppo formale. Non è facile da portare, nel senso che è adatto solo a chi riesce ad indossarlo con disinvoltura.

Per chi non vuole osare, un abito scuro con giacca monopetto, gilet, pantaloni senza risvolto e cravatta grigia, si adatta più o meno a tutte le situazioni, mantenendo comunque una nota elegante.

Assolutamente da evitare lo smoking, che è un abito da sera e non da cerimonia.

Abbinare i giusti accessori

Gli accessori sono da sempre un elemento fondamentale per dare carattere e personalità al proprio stile. Tra gli accessori indispensabili c’è sicuramente la cravatta, che può essere abbinata ai colori della chiesa e per il modello può rispecchiare il carattere dello sposo.

Anche la cintura, come alternativa alle bretelle, è un dettaglio importante da curare, da abbinare al colore delle scarpe. Consiglio come tocco di stile un orologio da taschino, vistosa nota chic.

I gioielli sono severamente vietati, sono ammessi solo i gemelli, che possono essere coordinati ai bottoni della camicia, ma che non devono essere troppo informali, per esempio con loghi o bandiere. Il cappello viene abbinato solitamente al tight insieme ai guanti, e deve essere categoricamente un cilindro. Non devono essere indossati durante il matrimonio, secondo il galateo, ma tenuti in mano.

Ricordati che la nota di stile nei matrimoni è l’abbinamento, non l’accessorio o il vestito in sé, alcune idee originali sono per esempio vestirsi a tema con il mese, dicembre tema natalizio, agosto ispirato al mare, gennaio con i colori dell’inverno, bianco e argento, insomma prova ad essere originale nell’impostazione del matrimonio, senza però esagerare vistosamente.

Arrivare in perfetta forma al matrimonio

Si consiglia agli sposi di arrivare in forma per il matrimonio, seguendo magari qualche dieta abbinata a dell’esercizio fisico. Una pulizia del viso una settimana prima garantisce la giusta serenità al viso in vista del gran giorno, e anche una visita alle terme o in una spa aiuta a rilassarsi in modo adeguato. Anche se la maggior parte degli sposi storcerà il naso, la manicure è altrettanto importante, per cui non vergognarti e presentati perfetto in questo giorno così importante.

Non dimenticare di sistemare la barba in modo impeccabile, e nel caso i baffi o il pizzetto siano fondamentali per il tuo look, cerca di curarli alla perfezione.

Ora che hai tutte queste dritte, ti garantiamo che il giorno del matrimonio sarà una passeggiata.

Prenota subito la tua prova abito!

Ti aiuteremo a trovare il vestito da sposa perfetto per te, scegliendo tra una vasta selezione di modelli